Speaker omofoba si vanta di far perdere posti di lavoro

Una speaker radiofonica nonché cristiana estremista afferma che i diritti degli omosessuali non solo porteranno all’aumento di disoccupazione negli Stati Uniti, ma anche alla morte. Linda Harvey di Mission: America ha invitato gli ascoltatori a comprare i prodotti delle aziende che sostengono apertamente la famiglia ‘tradizionale’, come ad esempio la catena di fast food Chick-fil-A. Al contrario, sarebbe opportuno evitare di fare acquisti presso società favorevoli al matrimonio tra persone dello stesso sesso, tra cui Apple (niente iPhone per loro), Amazon, Google e General Mills.

Harvey conferma inoltre l’appoggio alla National Organization for Marriage, la quale – afferma la donna – è riuscita a far perdere ben 10 miliardi di dollari a Starbucks attraverso il boicottaggio intrapreso da circa 48mila persone. Nel suo programma, andato in onda il 26 settemebre, ha detto:

La National Organization for Marriage ha appena rilasciato un rapporto molto interessante sulle compagnie che sostengono l’omosessualità come matrimonio. La stanno pagando, letteralmente. E quando un’azienda in America non va bene, ciò vuol dire che vengono persi posti di lavoro.

L’esponente di Mission: America – non nuova alle uscite omofobiche – dice in radio che il supporto di Barack Obama nei confronti «dell’omosessualità come matrimonio» sia molto impopolare. Peccato che gli ultimi sondaggi di USA Today e Gallup mostrano l’esatto contrario, ossia che la maggioranza di americani approvi la posizione del Presidente sull’eguaglianza dei diritti civili.

La speaker, dopo essersi vantata di aver generato disoccupazione, ha aggiunto:

Questi valori radicali costano non solo posti di lavoro, ma vite. Vi invito a sostenere le aziende che supportano i valori morali cristiani e ad evitare quelle che non lo fanno. Aiutate a diffondere la parola.

Precedente Un coming out in 'The Casual Vacancy' di JK Rowling Successivo '3 Cousins' sarà presentato al Roma Fiction Fest!