Crea sito

Ryan Murphy rivela l’omofobia subita ai tempi di “Popular”

L’emittente di Buffy e Popular accusata di omofobia

Nel 1999 non era ancora possibile accedere ad una varietà di serie tv che vedevano tra i protagonisti personaggi LGBTI. Parliamo di ben 17 anni fa e si può dedurre che i tempi erano molto diversi da quelli attuali rispetto al tema dell’omosessualità e dell’identità di genere.

Il pubblico interessato a questa categoria di nicchia non aveva altra scelta che ancorarsi a WB, l’emittente tv americana che ha portato al successo serie come Buffy l’ammazzavampiri (con la coppia Willow e Tara), Streghe e Popular – le quali godevano di un certo seguito tra il pubblico gay.

popular-mary-cherry-carmen

Popular

Le rivelazioni di Ryan Murphy

Da questo quadro è possibile attribuire al canale WB un importante ruolo nella visibilità dei personaggi LGBTQ – eppure la realtà sembra essere un’altra. Nell’ultimo numero di Entertainment Weekly, l’ormai celebre produttore Ryan Murphy (Glee, AHS) ha rivelato che all’epoca Popular – di cui era autore – subì un trattamento piuttosto sfavorevole a causa dell’omofobia dilagante del nwtwork televisivo.

Erano molto omofobi, anche se all’epoca avevano diversi personaggi gay in onda. Mi hanno sempre ostacolato, chiedendo di cambiare la sceneggiatura.

Mi inviano note del tipo “Il personaggio di Mary Cherry non potrebbe essere meno gay?”. Non fu un’esperienza serena, né con la produzione né con chi ci lavorava.

E in effetti i caratteristici tratti della serie che riscontrarono molto successo tra il pubblico LGBTI sparirono con il ritorno della seconda stagione, dove invece si preferì mettere sotto i riflettori un classico teen drama: cambiamento che causò un notevole calo di ascolti fino a portare alla cancellazione definitiva dello show.

Tara e Willow in Buffy

Tara e Willow in Buffy

Willow e Tara in Buffy

Del resto Ryan Murphy non è il primo a far notare il trattamento dal retrogusto omofobico della rete. Amber Benson, l’attrice che interpretava Tara in Buffy, sottolineò come la relazione del suo personaggio con quello di Willow assunse un carattere più esplicito solo in seguito al trasferimento del telefilm sul canale UPN, avvenuto nel 2001:

Non volevano che ci baciassimo nella serie. Io e Alyson Hanningan (l’interprete di Willow, nda) pensavamo che questa situazione non avesse senso, che i personaggi avrebbero meritato il loro spazio.