Crea sito

Repubblicani, giovani contro anziani sui diritti LGBT

Share:
Condividi

Martedì scorso un gruppo di giovani conservatori si è riunito al National Republican Club di Capitol Hill per lanciare un’iniziativa in sostegno dei diritti LGBT all’interno del proprio partito. Quando si tratta di diritti civili, infatti, la nuova generazione di repubblicani sembra avere un’idea ben diversa da quella dei dirigenti attuali, mostrando addirittura una certa insicurezza rispetto alla candidatura presidenziale di Mitt Romney.

Marc Solomon, direttore dell’organizzazione Young Conservatives for the Freedom to Marry (YCFM), ha presentato i risultati di un recente sondaggio al pubblico composto da circa 150 membri del Partito Repubblicano – in gran parte giovani uomini. La statistica rivela che i conservatori compresi nella fascia di età 18-44 sono equamente divisi sul tema del matrimonio gay, con un 46% favorevole ed un altro 46% contrario.

I membri più anziani del partito sono irremovibili dalla posizione tradizionalista, ma Solomon spiega come la tendenza di pensiero stia attualmente correndo nella direzione opposta, man mano che le nuove generazioni vanno a sostituire quelle vecchie.

Mentre il gruppo di giovani repubblicani mostra compattezza riguardo le nozze tra persone dello stesso sesso, passando alla discussione sulle elezioni di novembre in molti esprimono indecisione sull’appoggio nei confronti del candidato Mitt Romney, il quale ha promesso di emendare la Costituzione per definire una volta per tutte il matrimonio come l’unione tra un uomo ed una donna.

Tags: , ,