Crea sito

Porno G/G: le attrici più amate dal pubblico femminile (2012)

Share:
Condividi

Negli articoli precedenti abbiamo visto com’è cambiato il porno negli ultimi anni, rivolgendosi ormai non solo ad un pubblico maschile ma, tramite una maggiore ricercatezza, anche alle donne che desiderano un piacere virtuale ed estremamente intimo. Inoltre abbiamo conosciuto il modo in cui le ragazze di oggi vengono a contatto con l’industria a luci rosse, cercando di spiegare i motivi che le spingono verso il mestiere di pornostar. Fatte le varie premesse, andiamo ora a scoprire i volti noti della pornografia lesbo (G/G).

Il primo dubbio che viene in mente è sulla reale sessualità di queste donne. Gran parte delle attrici porno si dichiara bisessuale ma, ovviamente, l’orientamento sul set può non corrispondere a quello nella vita privata. Lo stereotipo che vuole le pornostar bisessuali o lesbiche solo davanti alle telecamere è senza dubbi vero per un’alta percentuale di attrici. Tuttavia oggi, rispetto al passato, è molto più facile trovare ragazze realmente interessate al corpo femminile: questo è il risultato della maggiore accessibilità all’industria attraverso gli attuali mezzi di comunizazione, i quali arrivano ad una grande varietà di individui, e alla libertà sessuale che negli ultimi tempi sembra aver superato di gran lunga quella auspicata negli anni ’70.

La cosa da ricordare sempre è questa: non credete mai alle pornostar. Questa categoria è invero portata a mentire spudoratamente per questioni di marketing; ciò che dicono è importante per le vendite allo stesso modo di quel che fanno davanti alle telecamere. Il mercato del porno si focalizza ormai su quei (relativamente) pochi appassionati che preferiscono il dvd originale a discapito dei siti streaming che offrono gratuitamente qualsiasi tipo di pornografia. Queste persone, solitamente, vanno al di là del film e cercano informazioni sulla vita privata, sulle passioni e quant’altro: sono dunque alla ricerca di ulteriori elementi erogeni che arricchiscano le immagini sullo schermo. Detto questo, passiamo ad una breve lista delle pornostar saffiche del momento, riportando curiosità alimentate dalle stesse attrici ma che, come scritto in precedenza, bisogna prendere con le pinze.

Celeste Star è una veterana del porno Girl/Girl, al quale si dedica in modo esclusivo dato che, come molte altre colleghe, ha scelto di evitare il genere Boy/Girl. Attiva nel settore dal 2004 (ha iniziato a 19 anni), da allora non si è fermata un solo momento ed è forse la più nota pornostar della categoria, molto apprezzata sia dal pubblico femminile che dalle sue colleghe. In realtà, il primo video della carriera a luci rosse è stato girato con un uomo, il suo fidanzato dell’epoca che l’ha introdotta nell’industria della San Fernando Valley. Si dichiara bisessuale ma sembra che negli ultimi anni preferisca le donne anche nella vita privata; attualmente ha una relazione importante con una ragazza e nelle ultime interviste ha espresso un disinteresse sentimentale nei confronti dei maschi. Ha all’attivo oltre 200 titoli e continua ad essere impegnata quotidianamente sui set californiani. Una delle sue ragazze preferite è Dani Daniels.

Dani Daniels frequenta i set porno da appena un anno ma è già una delle attrici G/G più richieste dal pubblico femminile. Classe 1989, anche lei presta il suo corpo esclusivamente alle produzioni saffiche pur essendo molto esplicita sul suo orientamento bisessuale che, a suo dire, pratica con disinvoltura nella vita privata sebbene eviti le relazioni stabili. Da qualche mese si diverte anche dietro la telecamera nel ruolo di regista, ma l’ambizione professionale spinge la ragazza dell’Orange County a dare sempre il meglio come performer. Dani Daniels ha affermato più volte di essere cresciuta con due madri e, stando alle sue affermazioni, la famiglia è ancora all’oscuro della carriera pornografica intrapresa con successo (aiutata dalla segretezza del suo nome reale). In lei è presente una forte tendenza all’esibizione anche quando è lontana dal set: sul blog personale inserisce continuamente foto scattate durante l’intero arco della giornata per aggiornare i suoi fan su qualsiasi aspetto della vita, dalla doccia del mattino al pigiama (non) indossato per andare a letto. UPDATE: da agosto 2012 gira anche porno boy/girl.

Shyla Jennings è una texana di origini europee la cui carriera pornografica è iniziata nel 2009. Apertamente bisessuale, preferisce limitare la sua attività al girl/girl. Si distingue per la figura piuttosto minuta, la quale le procura spesso ruoli da teenager e studentessa. Il suo nome è saltato fuori in due vicende che hanno trovato ampio spazio sui giornali scandalistici: la prima riguarda le rivelazioni su Charlie Sheen e suoi party a base di droga e pornostar, nell’altra è invece implicata Tila Tequila che – secondo la denuncia del fidanzato della Jennings – avrebbe rapito la ragazza nella sua abitazione in Texas. Scandali a parte, è forse una delle migliori attrici saffiche sulla scena. UPDATE: ha deciso di prendersi una pausa dall’industria pornografica.

Georgia Jones ha un viso così angelico da far pensare a tutto tranne che sia una pornostar. Come le colleghe citate prima, offre le sue prestazioni al solo porno saffico ed è senza dubbi una delle ragazze più ricercate dal pubblico. Si dichiara bisessuale e, stando a quanto dice, ha avuto una relazione con Faye Reagan, ma già da diverso tempo è fidanzata con un uomo. Lo scorso anno non ha lavorato moltissimo e da Twitter si può apprendere del suo rapporto appassionato con le droghe leggere e gli alcolici. Recentemente è tornata a lavorare in modo costante ed è una delle protagoniste di Dani, porno interamente dedicato a Dani Daniels e alle sue amiche d’avventura.

Gracie Glam, al contrario delle pornostar citate prima, lavora principalmente nel porno etero e nel 2011 le sue performance le sono valse il titolo di Best New Starlet degli AVN Awards. Se cercate il suo nome non aspettatevi di vederla in compagnia di una donna: essendo popolare tra i fan maschi, in rilievo troverete soprattutto la sua sostanziosa “opera” etero. Ma a noi interessa la pornografia saffica e, bisogna dirlo, la ragazza del North Carolina fa la sua bella figura anche in questo campo. È lei la protagonista della discussa scena di Girl Crush Vol.1, raccolta di filmati G/G tra pornostar che condividono la vita anche lontano dal set, per amore o per amicizia. In questo caso, Gracie Glam è stata affiancata da Brooke Lee Adams, con la quale un po’ di anni fa aveva un rapporto piuttosto complicato, in bilico tra l’essere amanti e l’essere amiche. La scena in questione sembra essere estratta da un film erotico/sentimentale più che da un porno e, alla fine dell’intenso scambio, la Adams scoppia in lacrime per la tensione. Trattandosi di un porno è alquanto singolare assistere ad un sentimento reso così bene nel mezzo della Porn Valley, e così è partito il dibattito circa la spontaneità delle ragazze: quanto detto sulla tendenza a mentire vale anche per Gracie e Brooke ma, in tal caso, bisogna riconoscere alla coppia una dote interpretativa che non ha nulla da invidiare ai più grandi attori hollywoodiani. Questo talento, però, non viene mostrato dalle stesse attrici in altri film e – a dire la verità – la recitazione non sembra una loro arte. Il loro rapporto è in seguito andato in frantumi e alcuni messaggi non proprio carini sono apparsi sui rispettivi account di Twitter, con Gracie Glam che accusa la collega ed ex amica/amante di falsità proprio durante le riprese di quella scena. Da quel momento silenzio tombale. Nella rete circola una curiosità che riguarda la sua vita prima del porno: durante gli anni della high school – oltre ad aver cambiato decine di scuole – è stata arrestata insieme a due amici per aver disegnato con bombolette spray genitali maschili sulle porte di diverse abitazioni della città in cui viveva.

Tags: