Crea sito

Christine and the Queens pubblica “Paradis Perdus” (VIDEO)

Christine and the Queens pubblica un nuovo singolo dopo l’inaspettato successo di Christine, il brano che l’ha resa nota al pubblico francofono e non solo. Come il suo predecessore, Paradis Perdus – questo il titolo della canzone – è contenuto nell’album Chaleur Humaine, uscito nel giugno 2014.

Anche questa volta i media hanno prestato molta attenzione al fenomento Christine and the Queens, tuttavia gli apprezzamenti nei confronti della sua musica e della creatività mostrata all’interno dei particolari video non l’hanno fatta desistere dal criticare i giornalisti, i quali – fa notare l’artista francese su Twitter – attribuiscono la qualità dei lavori alle figure maschili che hanno preso parte al progetto, indipendentemente dal loro ruolo:

La metà dei giornali che parlano dei miei video attribuiscono le mie idee agli uomini con i quali collaboro. L’idea originale del costume che si allarga in “Paradis Perdus” è la mia, ma per i media non è così.

Per l’album “No Harm is Done”, l’incoraggiamento che mi ha dato Woodkid si è trasformato per il giornalista in “coaching alla realizzazione”.

Mi permetto di parlarne qui perché è estremamente frustrante quando si lavora per un progetto fin nei minimi dettagli per poi rendersi conto che basta la presenza di un uomo all’interno del gruppo di lavoro affinché venga attribuita a quest’ultimo tutta l’originalità.

Quindi, al giornalista che recentemente mi ha chiesto se in Francia abbiamo ancora bisogno del femminismo rispondo: sì.

Contemporaneamente all’uscita del singolo tratto da Chaleur Humaine, Christine and the Queens pubblica un altro brano dal titolo Jonathan, questa volta estratto dal disco di debutto (in lingua inglese) No Harm is Done: