Crea sito

Michael Sam, primo atleta gay in NFL. Bacia il compagno in tv

Michael Sam diventa il primo giocatore apertamente gay della National Football League (NFL). L’atleta era finito al centro della cronaca sportiva all’inizio del 2014, quando inaspettatamente rivelò al pubblico di essere omosessuale; decisione alquanto azzardata per un giocatore emergente dello sport universitario in procinto di trasferirsi nel maggiore campionato nazionale.

Il 24enne lascerà così la University of Missouri per indossare la divisa dei St. Louis Rams, squadra che lo ha selezionato nel corso del NFL Draft 2014.

Michael Sam bacia il suo compagno. Immagini trasmesse da ESPN

Michael Sam bacia il suo compagno. Le immagini sono state trasmesse da ESPN

Il titolo di miglior difensore della Southeastern Conference nell’anno 2013 non lo ha tuttavia aiutato nella classifica delle selezioni, dove si è piazzato al 249° posto. Il ritardo nella selezione di Michael Sam – in molti fanno notare – non è certamente dovuto alle sue scarse doti di sportivo, indubbie e certificate, quanto al rischio per la società di attirare a sé un’attenzione mediatica morbosa ed indesiderata. Le squadre non hanno avuto alcun dubbio, però, nel selezionare Zach Mettenberger, condannato per molestie nei confronti di una donna incontrara al bar.

In ogni caso la selezione dei nuovi giocatori NFL si è rivelata rosea (a seconda dei punti di vista) per chi prevedeva l’insuccesso totale del difensore, proprio a causa del suo coming out. Tra di loro vi è un Direttore Generale della NFL, che alcuni mesi fa sulle pagine del New York Times parlava di una scarsa probabilità per Sam di entrare nel principale campionato di football americano. Del resto, mentre in pubblico i commenti positivi si sprecavano, diversi insider mettevano al corrente di una diversa atmosfera dietro le quinte.

L’atleta ha seguito la cerimonia alla tv, in compagnia del suo ragazzo, di amici, parenti e con una troupe televisiva inviata a riprendere il momento. Dopo un pianto liberatorio, Michael Sam ha baciato il compagno davanti alle telecamere e le immagini sono state trasmesse dalla più importante emittente sportiva americana, la ESPN.

Anche il Presidente Barack Obama si è unito ai numerosi sostenitori dell’atleta attraverso una dichiarazione ufficiale pubblicata sul sito della Casa Bianca:

Il Presidente si congratula con Michael Sam, i Rams e con la NFL per compiuto un importante passo in avanti nella storia della nostra nazione. Dal campo di gioco al tavolo amministrativo, gli americani LGBT provano ogni giorno che le persone devono essere giudicate dal loro operato, non dalla loro natura.