Crea sito

Lesbiche e bisex in aumento nelle serie tv (ma…)

Più personaggi queer… ma le lesbiche muoiono

Le recenti statistiche pubblicate da GLAAD rivelano che il 2016 ha consentito di raggiungere la vetta in quanto a rappresentazione di personaggi gay, lesbiche, bisessuali e transessuali all’interno delle serie tv americane… ma non è tutto oro quel che luccica.

Secondo il gruppo di attivisti per la visibilità LGBT, oltre 25 personaggi tra lesbiche e donne bisessuali sono apparsi nell’anno corrente in telefilm americani poi esportati in tutto il mondo: numeri interessanti tuttavia distorti da quella che appare come un’epidemia contagiosa e fatale ai danni delle donne non eterosessuali.

Tra le dipartite in questione ricordiamo le morti violente di Poussey Washington (interpretata da Samira Wiley in Orange is the New Black) e Bea Smith (Danielle Cormack in Wentworth).

where-we-are-on-tv-2016-2017-lesbians

Le lesbiche lasciano spazio agli etero

Non è certamente una novità quella delle morti premature ed inattese di lesbiche e bisessuali nel corso delle storie seriali, tanto da essere diventate ormai un luogo comune oggetto di ironia e di meme sui maggiori social network.

Oltre alle donne omosessuali, l’altra categoria “eletta” è quella dei transgender. I personaggi LGBT (e sopratutto LT) lasciano la vita terrena in favore dei personaggi etero e delle loro storyline.

Un messaggio pericoloso – afferma GLAAD – che lo spettatore assorbe inconsciamente insieme al concetto “usa e getta” delle persone lesbiche e transessuali.

Where We Are on TV 2016-2017

Il report di GLAAD Where We Are on TV prende in considerazione la stagione televisiva che va da giugno 2016 a maggio 2017, raccogliendo dati delle serie già andate in ogna e di quelle annunciate il cui casting sia confermato e definitivo.

top-line-data-where-we-are-on-tv-2016

Alcune delle statistiche più interessanti:

  • Il 4.8% dei personaggi nelle serie tv americane è queer: la più alta percentuale dalla nascita del report di GLAAD, ossia 21 anni fa. Tra 900 personaggi, 43 sono LGBTQ.
  • Le serie della tv a pagamento hanno registrato un incremento del 5% dei personaggi maschili omosessuali; al contrario un calo del 2% di quelli femminili.
  • Il numero di personaggi transgender è più che raddoppiato rispetto all’ultima stagione televisiva: da 7 a 16.
  • La quota di personaggi di colore sale al 20%, tuttavia le donne afroamericane continuano ad essere sottorappresentate con il 38% del totale.