Crea sito

La prima coppia lesbica a sposarsi in Spagna, nel 1901

Spagna, una strada intitolata a Marcela e Elisa

La città spagnola di La Coruña renderà omaggio ad una coppia di donne che ad inizio del  ‘900 sfidò le leggi sociali, ecclesiastiche e statali per unirsi ufficialmente in matrimonio.

Marea Atlántica, primo partito della città, ha proposto di intitolare una strada alla prima coppia omosessuale convolata a nozze nel Paese – oltre un secolo prima dell’approvazione del matrimonio egualitario in Spagna, avvenuto nel 2005. La mozione ha trovato il sostegno di tutti i partiti di sinistra, ossia della maggioranza assoluta del Consiglio.

La storia di Marcela e Elisa

Marcela Gracia Ibeas e Elisa Sanchez Loriga, entrambe insegnanti nel villaggio di Dumbría, si unirono ufficialmente in una chiesa di La Coruña l’8 giugno 1901. Il matrimonio fu reso possibile dal travestimento e dall’identità fittizia assunta da una delle donne: “Mario” era di ritorno dal Regno Unito, aveva intenzione di convertirsi al cattolicesimo e di sposare la sua amata.

marcela-elisa

Purtroppo la vicenda non proseguì nel migliore dei modi, ma la sorte della coppia rimane ad oggi un mistero.

Le donne vennero scoperte e l’entità dello scandalo fu tale da occupare le pagine di tutti i giornali nazionali.  Scomunicate dalla Chiesa, riuscirono ad evitare il linciaggio da parte degli abitanti di Dumbría scappando verso il vicino Portogallo, dove però vennero arrestate per un periodo breve.

Le due ebbero infine la possibilità di imbarcarsi per Buenos Aires insieme alla figlia appena data alla luce da Marcela. Gli storici non sono mai riusciti a rinvenire tracce della coppia in Argentina, dove evidentemente riuscironoa ad ottenere un cambio di identità.

Nonostante la scomunica, il matrimonio religioso avvenuto nel 1901 non è mai stato annullato dalle autorità ecclesiastiche.

Attualmente è in lavorazione un film sull’incredibile storia di Elisa e Marcela. La vicenda viene inoltre raccontata nel libro Elisa y Marcela, scritto da Narciso de Gabriel.