La cestista WNBA Brittney Griner fa coming out

brittney griner

Nel 2013 ha conquistato il primo posto nella selezione del draft WNBA; a pochi mesi di distanza, la star del basket femminile Brittney Griner fa coming out nel corso di un’intervista per il noto magazine Sports Illustrated.

Dopo aver toccato temi inerenti alla sua attività di atleta, la giornalista Maggie Gray pone una domanda sulla differenza tra il settore maschile e quello femminile rispetto al tema dell’omosessualità. La cestista, evidentemente non preoccupata dall’argomento, risponde nel merito e rivela inoltre di essere lesbica.

In realtà non saprei dare una risposta sul motivo per cui sia così diverso. Non nascondersi vuol dire solo essere se stessi. Non bisogna preoccuparsi di quel che dice la gente, perché avranno sempre qualcosa da dire.

Negli Stati Uniti l’omosessualità nello sport è un dibattito in pieno corso, soprattutto nella federazione di hockey NHL (che ha appena annunciato una campagna ufficiale contro l’omofobia) e in quella di football NFL, all’interno della quale vi sono (pochi) convinti sostenitori dei diritti LGBT e (molti) oppositori che rifiutano la presenza di giocatori gay in squadra.

Griner, una delle più grandi cestiste del basket femminile universitario, si aggiunge ad una discreta lista di colleghe WNBA apertamente omosessuali. Ecco perché la giornalista di Sports Illustrated chiedeva della differenza tra sport maschile e femminile: in quest’ultimo i coming out non sono mai mancati (anche in Italia accade!), al contrario i colleghi maschi fanno molta fatica a rivelarsi, spesso bloccati dalla mentalità dei compagni di squadra ma soprattutto dei tifosi. Nonostante tutto, sembra che le cose stiano lentamente cambiando.

Precedente Nuova Zelanda, approvate dal Parlamento le nozze LGBTQ Successivo Horacio Cartes: «Figlio gay? Mi sparerei nei testicoli»