Gruppo LGBT invita a non vedere il film “Ender’s Game”

enders_game_book_coverUna campagna partita online invita gli amanti dei film di fantascienza a non andare al cinema per vedere Ender’s Game (Il gioco di Ender), una produzione ad alto budget ispirata al lavoro di un noto scrittore omofobo, che lo scorso anno descrisse l’attrazione omosessuale come una «disfunzione riproduttiva». Lo stesso autore, Orson Scott Card, fu investito da un’ondata di polemiche all’inizio del 2013, quando la DC Comics – popolare casa editrice di fumetti – lo ingaggiò nel team di Superman.

L’iniziativa prende il nome di Skip Ender’s Game ed è stata lanciata da Geeks OUT, i cui membri chiedono a tutti i sostenitori dei diritti LGBT di risparmiare i soldi del biglietto o di preferire altre pellicole che vedranno la luce il prossimo novembre, quando negli Stati Uniti verrà rilasciato il suddetto film. Il gruppo sta inoltre organizzando una serie di eventi a New York, Orlando, Seattle ed altre grandi città americane in occasione dell’uscita cinematografica.

Possiamo inviare un messaggio chiaro e serio a Card e a tutti coloro che fanno affari con il marchio dell’attivismo anti-gay. Qualsiasi cosa lui venda, noi non la compreremo. La comunità gay dei geek non finanzierà le sue fobie e il suo bullismo religioso. Non pagheremo affinché lui possa umiliare, insultare e opprimere. Non comprate il biglietto al cinema, non comprate il dvd, non vedetelo online. Ignorate tutto il merchandise e i giochi.

Nel 2004, il mormone Card scrisse un saggio intitolato “Matrimonio” omosessuale e civiltà, nel quale scriveva:

Il segreto oscuro della società omosessuale riguarda il numero di gay che sono entrati in quel mondo in seguito ad una inquietante seduzione, a stupri e abusi, e quanti di loro desiderano uscire da quella comunità per vivere in modo normale.

Per anticipare la risposta della casa di produzione, Geek OUT scrive:

Anche se la campagna di marketing afferma il distacco tra il film e la controversa reputazione dell’autore, la Summit sta lavorando per far diventare Ender’s Game il prossimo grande successo sci-fi del cinema.

Precedente Zimbabwe, Mugabe promette un «inferno per omosessuali» Successivo Cile, 19enne perde la gamba a causa di un attacco omofobo

Un commento su “Gruppo LGBT invita a non vedere il film “Ender’s Game”

  1. Paolo Scatolini il said:

    un attore etero può interpretare tranquillamente un ruolo gay e viceversa, le scene di sesso anche esplicito non sono porno di per sè. Io sono etero, ho visto il film, mi è piaciuto e non ho riso davanti alle scene di sesso e non le ho trovate ridicole. Il problema forse è la mentalità di certi spettatori, non il film

I commenti sono chiusi.