Christina Huffington (figlia di Arianna) ha una ragazza

Christina, Arianna e Isabella Huffington
Christina, Arianna e Isabella Huffington

2005. Nell’episodio intitolato Life, Loss, Leaving della serie cult The L Word fa la sua comparsa Arianna Huffington, una scrittrice americana di origine greca che proprio in quei giorni lanciava The Huffington Post, oggi istituzione internazionale del giornalismo.

In quella puntata è una guest star, interpreta se stessa, è oggetto di divertenti conversazioni tra le protagoniste del telefilm e nella sua breve apparizione spinge Shane tra le braccia di Carmen.

Ormai diventata un magnate dell’editoria, la sua vicinanza alla comunità LGBTQ non è mai stata un segreto, e la sua primogenita non può che esserne felice.

Christina Huffington, 24 anni, ha pubblicato su Instagram una foto che la ritrae insieme alla sua ragazza in un momento di allegria, mentre la coppia si scambia sorrisi e baci. La fortunata è Sophie Watts, produttrice di documentari e film televisivi.

christina huffington sophie watts

Ma nella famiglia Huffington non si tratta dell’unico elemento queer. Oltre alla madre gay-friendly, Christina vanta un padre ex repubblicano che fece coming out come bisessuale nel 1998 in seguito al divorzio dalla moglie Arianna, avvenuto un anno prima (tale circostanza ha ispirato qualche perfida battuta dell’imprenditore Donald Trump). Da allora è un attivista per i diritti degli omosessuali.

article-0-1D21E0E500000578-880_634x526

A proposito della serie prodotta da Ilene Chaiken, dal profilo Instagram di Christina emerge la sua amicizia con Leisha Hailey (Alice in The L Word) e con altre donne più o meno note nell’ambiente saffico di Los Angeles: in una foto appare Alysson Spiegelman, molto vicina a Tasya van Ree (ex di Amber Heard), a Michelle Rodriguez e al solito giro di lesbiche della capitale cinematografica.

Non risultano coming out “ufficiali” della 24enne, che in ogni caso sembra aver avuto esperienze etero in un recente passato.

Precedente Gay radicali, ringraziate la Bibbia se oggi avete diritti Successivo Brasile, t-shirt omofobe per i mondiali di calcio 2014