Carla Bruni alleata degli attivisti LGBTQ francesi

Carla Bruni

Il tema del matrimonio tra persone dello stesso sesso è al centro del dibattito politico in Francia. Il Presidente François Hollande ha firmato il 7 novembre un progetto di legge che dovrebbe sottoporsi al giudizio del Parlamento il prossimo gennaio. Gli attivisti dei diritti LGBT hanno trovato un’alleata in Carla Bruni, ex top-model nonché moglie dell’ex Presidente francese Nicolas Sarkozy. La Bruni ha affermato di sostenere senza condizioni le nozze gay, adozioni comprese:

Sono favorevole perché ho molti amici  – donne e uomini – che si trovano in questa situazione e personalmente non vedo nulla di instabile o di perverso nelle famiglie con genitori omosessuali.

La torinese diventata Première Dame continua dunque a mantenere e ad esprimere le proprie opinioni nonostante siano in netto contrasto con quelle del potente marito:

Mio marito è contrario per ragioni legate alla sua vocazione politica. Vede le persone come gruppi di migliaia e non come individui che conosciamo personalmente.

Precedente Lindsay Lohan parla della storia con Samantha Ronson Successivo Christina Aguilera parla del legame con la comunità LGBT