Esponente cattolico cambia idea sul matrimonio gay

father brennan australia
Brennan

Padre Brennan, prete gesuita e professore di legge presso l’Australian Catholic University, ha rivisto la propria posizione rispetto al matrimonio tra persone dello stesso sesso: fino a qualche tempo fa si opponeva fermamente alle nozze, mentre mostrava maggiore apertura verso le unioni civili.

In un articolo pubblicato da Eureka Street, giornale cattolico-progressista, Brennan scrive:

Credo che il secolare stato australiano debba riconoscere il matrimonio tra omosessuali. Credo anche che questo cambiamento debba offrire una tutela della posizione delle istituzioni religiose, secondo cui il matrimonio è esclusivamente tra uomo e donna. È arrivato il momento di tracciare una linea tra matrimonio civile e sacramento religioso.

Tuttavia l’esponente cattolico non cambia opinione sulle famiglie omogenitoriali:

Nella decisione, il legislatore dovrebbe porre l’attenzione non solo al benessere delle coppie omosessuali e dei bambini che già fanno parte del loro nucleo familiare, ma anche al benessere di tutti i bambini che in futuro potrebbero essere influenzati. […]

Le coppie omosessuali in futuro potrebbero essere in grado di usare il proprio materiale genetico per procreare, precludendo così la possibilità di avere un padre ed una madre biologici. Dovremmo restringere la riproduzione artificiale in modo da prevenire ciò. […]

I legislatori che scrivono leggi sull’adozione dovrebbero chiedere alle agenzie competenti di continuare a considerare il migliore interesse del bambino assegnandolo ad una famiglia con un uomo adulto ed una donna adulta. […]

L’apertura di Brennan è stata accolta dall’organizzazione LGBT Australian Marriage Equality, che tramite Rodney Croome afferma:

Padre Brennan è un rispettabile difensore dei diritti umani e della dignità, dunque il suo cambiamento riguardo il matrimonio tra persone dello stesso sesso farà sentire un certo peso tra cattolici e non cattolici. Tuttavia non concordo sul fatto che due madri o due padri debbano essere una seconda scelta.

Precedente Cile, 19enne perde la gamba a causa di un attacco omofobo Successivo Irlanda del Nord, denaro pubblico contro diritti LGBT