Allontanata dal team a causa dei “pensieri impuri” altrui

madison baxter let her play
Madison Baxter

Una ragazzina bambina di 11 anni che giocava nella squadra di football di una scuola cristiana di Atlanta è stata invitata a non presentarsi alle selezioni per la prossima stagione sportiva a causa dei “pensieri impuri” dei compagni.

Madison Baxter è entrata nel team della Strong Rock Christian Academy durante il primo anno di scuola media ed è stata subito accolta con entusiasmo ed elogiata per le sue performance in campo. Il talento della giovane è però irrilevante e l’istituto ha deciso di adottare un altro criterio di selezione: il sesso. Una femmina in un gruppo di maschi è intollerabile.

La madre di Madison, Cassy Blythe, non ha accettato la decisione dell’istituto e così ha organizzato un incontro con il direttore Patrick Stuart per discutere dell’accaduto:

Mi hanno detto che c’era solo un motivo dietro la decisione, cioè che i ragazzi cominciavano a desiderarla e ad avere pensieri impuri. Inoltre i discorsi da spogliatoio non erano appropriati per una ragazza, anche se in realtà lei utilizzava una stanza separata da quella dei maschi.

La donna definisce la spiegazione «assolutamente ridicola», aggiungendo che i compagni devono essere in grado di controllare il proprio istinto – e Madison il suo. Chiaramente non soddisfatti delle giustificazioni presentate, la famiglia della ragazza ha deciso di fare appello e per lei è stata aperta anche una pagina Facebook chiamata Let Her Play, lasciate che giochi.

Precedente Scozia, attori e politici in favore delle nozze gay (VIDEO) Successivo Filippine, Chiesa cattolica attacca "My Husband's Lover"